Visualizza dati tabella

Depuratori per Autolavaggi COMPATTO

Depuratori per Autolavaggi COMPATTO
Prefabbricato in cemento armato
MODELLO COMPATTO


Download Schemi Tecnici .pdf .dwg editabili

Schema Tecnico Impianto Trattamento per Autolavaggi serie compatta per riutilizzo.pdf
Schema Tecnico Impianto Trattamento per Autolavaggi serie compatta per scarico in acque superficiali.pdf
Schema Tecnico Impianto Trattamento per Autolavaggi serie compatta per riutilizzo.dwg
Schema Tecnico Impianto Trattamento per Autolavaggi serie compatta per scarico in acque superficiali.dwg

Download voci di capitolato per PriMus NEXT GENERATION

Depuratori per Autolavaggi.doc
Depuratori per Autolavaggi.dcf

Premessa

Da anni sono presenti sul mercato stazioni di autolavaggi  (self o con gestore). Negli autolavaggi vengono utilizzati prodotti specifici per la pulizia delle superfici esterne, ad esclusione del vano motore; le acque derivanti da tale processo non possono essere scaricate direttamente, né in pubblica fognatura, né tantomeno in corpo ricettore superficiale, secondo quanto indicato nel Dlgs 152/06 e successive modificazioni/integrazioni.

Dette acque vanno pertanto trattate con idoneo impianto di depurazione: allo scopo EDIL IMPIANTI2 ha sviluppato un sistema biologico (reattore di biofiltrazione) con il quale si possono ottenere elevate percentuali di abbattimento dell'inquinamento derivante dall'attività produttiva di autolavaggi.

I Depuratori per Autolavaggi serie SBAF per scarichi in acque superficiali o per riutilizzo con filtri a quarzite e carbone, realizzati con vasche prefabbricate in cemento armato vibrato da interrare rinforzate con pilastri verticali e puntoni orizzontali in acciaio inox, prodotte dalla EDIL IMPIANTI 2 S.r.l. I Depuratori per Autolavaggi serie SBAF per scarichi in acque superficiali risultano composti da 5 comparti: dissabbiatore, disoleatore, reattore di biofiltrazione, pozzetto accumulo fanghi, pozzetto accumulo acque chiarificate. I Depuratori per Autolavaggi serie SBAF per riutilizzo con filtri a quarzite e carbone risultano composti da 7 comparti: dissabbiatore, disoleatore, reattore di biofiltrazione, pozzetto accumulo fanghi, pozzetto accumulo acque chiarificate, pozzetto accumulo controlavaggio, filtri a quarzite e carbone. Le varie fasi (dissabbiatura, disoleatura, biofiltrazione, accumulo fanghi, accumulo acque chiarificate, accumulo controlavaggio) vengono a loro volta fornite complete di: fori di ingresso, uscita, tubi di collegamenti fasi, raccordi in pvc con guarnizioni in gomma elastomerica sigillati ermeticamente/guarnizioni EPDM a norma UNI EN 681-2, filtrazione tipo refill per coalescenza, canaletta in pvc PN 10 diametro 90 completa di valvola a sfera in pvc, griglia inferiore e superiore di chiusura corpi di riempimento, corpi di riempimento alla rinfusa tipo sferico in polipropilene isotattico superficie specifica circa 450- 550 mq./mc., n.1 soffiante tipo a canale laterale, prevalenza 200 mbar. completa di filtro, silenziatore, tubo antivibrante, collettore mandata aria, tubi forati in pvc diametro 40 con valvola a sfera in pvc, n. 2 Air-lift in pvc PN 10 diametro 63 completi cadauno di tubo mandata aria in pvc PN 10 diametro 20, valvola a sfera in pvc diametro 20, tubo scarico chiarificato pvc PN 10 diametro 90 con valvola a sfera in pvc, staffe/collari in acciaio inox e pvc per fissaggio tubazioni, quadretto di comando con logica PLC in policarbonato completo di accessori per il comando automatico della soffiante, contattore, relè termico di protezione, programmatore pausa-lavoro, selettore man-0-aut, spie di blocco e funzionamento, lastra di copertura dell’impianto a scelta: H=15 cm. carrabile traffico leggero, H=20 cm. carrabile traffico pesante per carichi di 1° categoria, con fori d’ispezione per chiusini in ghisa sferoidale Classe C250, D400 (a richiesta). Il gruppo di filtrazione pre-assemblato a quarzite e carbone serie FD viene fornito completo di: controlavaggio manuale delle colonne, flussimetro in materiale plastico con scala graduata, passi d’uomo per il carico e lo svuotamento del materiale filtrante, flange di chiusura, ugelli perforati in materiale plastico per l’uniforme distribuzione e raccolta acqua, manometro con scala 0-6 bar, materiale filtrante a differente granulometria accuratamente vagliato per un’altezza complessiva del letto filtrante di circa 120 cm., materiale assorbente carbone o quarzite. I Depuratori per Autolavaggi devono avere le pareti esterne ed interne trattate con prodotti impermeabilizzanti idonei. Il prodotto deve essere corredato di certificato di conformità, scheda tecnica e relazione strutturale, manuale di corretto uso e manutenzione

Voce di Capitolato

Fornitura e posa in opera di Depuratori per Autolavaggi prodotti in SERIE DICHIARATA mod. SBAF_________ per scarichi in acque superficiali o per riutilizzo con filtri a quarzite e carbone, composti da Vasche Prefabbricate da Interrare prodotte dalla EDIL IMPIANTI 2 S.r.l. con sistema di gestione UNI EN ISO 9001 e BS OHSAS 18001, realizzate in cemento armato vibrato monoblocco, rinforzate con pilastri verticali e puntoni orizzontali in acciaio inox, con materiali certificati CE, calcestruzzo in classe di resistenza a compressione C45/55 (RCK 55 N/mm), armature interne in acciaio ad aderenza migliorata controllate in stabilimento, fibre d'acciaio GREESMIX5 e rete elettrosaldata a maglia quadrata di tipo B450C.

Depuratori per Autolavaggi mod. SBAF_______ per scarichi in acque superficiali risultano composti da 5 comparti: dissabbiatore, disoleatore, reattore di biofiltrazione, pozzetto accumulo fanghi e pozzetto accumulo acque chiarificate.

Depuratori per Autolavaggi mod. SBAF_______ per riutilizzo con filtri a quarzite e carbone risultano composti da 7 comparti: dissabbiatore, disoleatore, reattore di biofiltrazione, pozzetto accumulo fanghi, pozzetto accumulo acque chiarificate, pozzetto accumulo controlavaggio, filtri a quarzite e carbone.

Le varie fasi (dissabbiatura, disoleatura, biofiltrazione, accumulo fanghi, accumulo acque chiarificate, accumulo controlavaggio) vengono a loro volta fornite complete di: fori di ingresso, uscita, tubi di collegamenti fasi, raccordi in pvc con guarnizioni in gomma elastomerica sigillati ermeticamente/guarnizioni EPDM a norma UNI EN 681-2, filtrazione tipo refill per coalescenza, canaletta in pvc PN 10 diametro 90 completa di valvola a sfera in pvc, griglia inferiore e superiore di chiusura corpi di riempimento, corpi di riempimento alla rinfusa tipo sferico in polipropilene isotattico superficie specifica circa 450-550 mq./mc., n.1 soffiante tipo a canale laterale, prevalenza 200 mbar. completa di filtro, silenziatore, tubo antivibrante, collettore mandata aria, tubi forati in pvc diametro 40 con valvola a sfera in pvc, n. 2 Air-lift in pvc PN 10 diametro 63 completi cadauno di tubo mandata aria in pvc PN 10 diametro 20, valvola a sfera in pvc diametro 20, tubo scarico chiarificato pvc PN 10 diametro 90 con valvola a sfera in pvc, staffe/collari in acciaio inox e pvc per fissaggio tubazioni, quadretto di comando con logica PLC in policarbonato completo di accessori per il comando automatico della soffiante, contattore, relè termico di protezione, programmatore pausa-lavoro, selettore man-0-aut, spie di blocco e funzionamento.

Filtri a Carboni Attivi o Quarzite mod. FD____ , portata idraulica mc/h ____ , pressione massima d'esercizio 5 bar, vengono forniti completi di: controlavaggio manuale delle colonne, flussimetro in materiale plastico con scala graduata, passi d'uomo per il carico e lo svuotamento del materiale filtrante, flange di chiusura, ugelli perforati in materiale plastico per l'uniforme distribuzione e raccolta acqua, manometro con scala 0-6 bar, materiale filtrante a differente granulometria accuratamente vagliato per un'altezza complessiva del letto filtrante di circa 120 cm., materiale assorbente carbone o quarzite.

Normativa

D.Lgs n. 152 del 11 maggio 1999 Disposizioni sulla tutela delle acque dall'inquinamento e recepimento della direttiva 91/271/Cee concernente il trattamento delle acque reflue urbane.
(Pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 101/L alla Gazzetta Ufficiale n. 124 del 29 maggio 1999). Aggiornamento con le modifiche del D.Lgs. n. 152 del 3 aprile 2006 recante disposizioni in materia di tutela delle acque dall'inquinamento.

Misure Depuratori per Autolavaggi COMPATTO

serie Compatta per scarichi in acque superficiali

Codice
Articolo
Portata
(mc/h)
Dimensioni esterne Impianto Compatto (cm) Peso totale
Impianto
(Ql)
Peso totale Lastre di Copertura (Ql)
Dissabbiatore - Disoleatore Gruppo Biofiltrazione - Fanghi- Chiarificate h. 15 cm C250 h. 20 cm D400
SBAF01-CS 1 180x220xh200 66 15 19
SBAF02-CS 2 180x420xh200 102 28 37
SBAF03-CS 3 246x470xh200 133 43 57

serie Compatta per riutilizzo

Codice
Articolo
Portata
(mc/h)
Dimensioni esterne Impianto Compatto (cm) Peso totale
Impianto
(Ql)
Peso totale Lastre di
Copertura (Ql)
Dissabbiatore - Disoleatore - Gruppo Biofiltrazione - Fanghi - Chiarificate Pozzetto Accumulo Controlavaggio h. 15 cm C250 h. 20 cm D400
SBAF01-CR 1 180x420xh200 104 28 37
SBAF02-CR 2 180x570xh200 129 38 50
SBAF03-CR 3 246x470xh200 135 43 57



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Consulta la Privacy Policy. Cliccando sul pulsante "Accetta i cookie" acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy