Edil Impianti2 S.r.l. DEPURAZIONE ACQUE REFLUE - 0541 626370/626798 - fax 0541 626939 email: info@edilimpianti.it

Depuratori per autolavaggi

con processo di bio-ossidazione, biologici
con vasche separate o compatto

Misure Depuratori per autolavaggi

Caratteristiche Tecniche Impianto con vasche separate


Codice
Articolo
Portata
mc/h
Auto
anno
Dimensioni esterne con
lastra di copertura (cm)
Potenza
Installata
Kw.
Volume Totale
mc
Peso totale copertura
Carrabile
h. 20 cm
Dissabbiatura
Disoleazione
Biofiltrazione
LAVA01
1/4
-
125x180xh170
125x180xh170
125x180xh170
0,8
7,50
120
LAVA02
4/6
10.000
175x180xh170
175x180xh170
175x180xh170
0,8
10,50
135
LAVA03
6/8
15.000
175x240xh170
175x180xh170
175x240xh170
1,1
13,00
150
LAVA04
8/10
15.000
175x180xh220
175x180xh220
175x180xh220
1,1
15,00
160
LAVA05
10/12
30.000
175x230xh220
175x180xh220
175x230xh220
1,1
18,00
185
LAVA06
12/15
30.000
175x230xh220
175x230xh220
175x230xh220
1,1
19,50
195
LAVA07
15/18
60.000
246x225xh220
246x225xh220
246x225xh220
1,5
24,00
298
LAVA08
18/25
60.000
246x275xh220
246x225xh220
246x275xh220
1,5
28,00
320










Caratteristiche Tecniche Impianto Compatto

Codice
Articolo
Portata
mc/h
Auto
anno
Dimensioni esterne con
lastra di copertura (cm)
Potenza
Installata
Kw.
Volume Totale
mc
Peso totale copertura
Carrabile
h. 20 cm
Dissabbiatore Disoleatore Biofiltrazione
LAVCA01
1/4
-
175x310xh170
0,8
7,50
120
LAVCA02
4/6
10.000
175x365xh220
0,8
10,50
135
LAVCA03
8/10
15.000
175x515xh220
1,1
15,00
160
LAVCA04
10/12
30.000
246x475xh220
1,1
18,00
185
LAVCA05
12/15
30.000
246x525xh220
1,1
19,50
195
LAVCA06
15/18
60.000
246x575xh220
1,5
24,00
298
LAVCA07
18/25
60.000
246x675xh220
1,5
28,00
320

Altri prodotti simili


impianto_biofiltrazione.jpg
  • Le acque reflue provenienti dagli autolavaggi vengono convogliate in idonei pozzetti di captazione ed inviate all'impianto di depurazione per acque di autolavaggio, realizzato con vasche prefabbricate in cemento con la funzione di dissabbiatura, disoleatura, biofiltrazione e filtrazione con filtri in acciaio a carbone attivo e quarzite.
    il trattamento di depurazione dei singoli manufatti consiste:
    Dissabbiatore, Disoleatore Statico con filtro a coalescenza, Biofiltrazione areata, Filtrazione su sabbia/carbone o quarzite, scarico delle acque depurate e riutilizzo.

  • CARATTERISTICHE e FUNZIONAMENTO IMPIANTO AUTOLAVAGGI

    Da anni sono presenti sul mercato stazioni di autolavaggi  (self o con gestore). Negli autolavaggi
    vengono utilizzati prodotti specifici per la pulizia delle superfici esterne,
    ad esclusione del vano motore; le acque derivanti da tale processo non possono essere scaricate direttamente, né in pubblica fognatura, né tantomeno in corpo ricettore superficiale, secondo quanto indicato nel Dlgs 152/06 e successive modificazioni/integrazioni.

    Dette acque vanno pertanto trattate con idoneo impianto di depurazione: allo scopo EDIL IMPIANTI2 ha sviluppato un sistema Chimico-Fisico e Biologico, col quale si possono ottenere elevate percentuali di abbattimento dell'inquinamento derivante dall'attività produttiva di autolavaggi.

    Il trattamento di depurazione (singoli manufatti o compatto) consiste nelle seguenti fasi:

    Dissabbiatura, Disoleatura Statica con Filtro a Coalescenza, Bilnciamento Aerato, Biofiltrazione Aerata, Sedimentazione, Accumulo Acque Depurate, Filtrazione su Sabbia/Carboni, Scarico Acque Depurate e/o Ricircolo.
  • L’intera produzione è realizzata con calcestruzzo in classe di resistenza a compressione C45/55  (RCK>55 N/mm²) conforme alle prescrizioni previste nella norma UNI EN 206-1:2014 per le classi di esposizione XC4 (resistente alla corrosione indotta da carbonatazione), XS3-XD3 (resistente alla corrosione indotta da cloruri anche di provenienza marina), XF3 (resistente all’attacco dei cicli gelo/disgelo con o senza sali disgelanti), XA2 (resistente ad ambienti chimici aggressivi nel suolo naturale e nell’acqua presente nel terreno)  ed armature interne in acciaio ad aderenza migliorata e rete elettrosaldata a maglia quadrata di tipo B450C controllate in stabilimento come previsto dal DM 14.01.2008 Norme Tecniche per le Costruzioni.

    Impianto di depurazione BIOECOPACK per autolavaggio con sistema di dissabbiatura, disolezione statica, flottazione chimico/fisica e biofiltrazione biologica, finissaggio finale per riuso o scarico finale prodotto dalla Edil Impianti2 mod. LAV_____ con vasche prefabbricate in monoblocco c.a.v., complete di entrata e uscita in pvc, fori d'ispezione, tubazioni interne, valvole di regolazione, diffusore mobile a microbolle autopulenti, ricircolo fango, soffiante a canale laterale, filtro, valvola sovrapressione, manicotto flessibile, valvola ritegno, quadro elettrico Q/SOF/G per il controllo di una soffiante con accensione temporizzata giornaliera regolabile, comandi per la gestione manuale del sistema, spie di stato pompa e predisposizione per segnalazione remota dell'allarme, segnalazione S/OT/AC ottico acustica, sistema C/SOF/G, tenuta stagna, lastra di copertura pedonale/carrabile auto h = 15 cm. o per autocarri h = 20 cm. con fori d'ispezione, chiusini in ghisa sferoidale Classe C250 o D400.

  • 10/15.000 auto/anno Autolavaggio a mano, a portale e autolavaggi self a 3 piste con potenzialità di lavaggio massima.
    15/30.000 auto/anno Autolavaggio alta pressione a portale, a doppio portale, con tunnel, autolavaggio self a 4/6 piste con potenzialità di lavaggio massima.
    30/60.000 auto/anno Autolavaggi con tunnel con potenzialità di lavaggio massima.

    Autolavaggi a mano, a portale, self, tunnel ed alta pressione. Potenzialità fino a 8,0 mc/h. Moduli depurativi (separati o compatti) da 1,0 a 4,0 mc/h (6/8 mezzi/ora – 24/32 mezzi/ora).
  • D.Lgs n. 152 del 11 maggio 1999 Disposizioni sulla tutela delle acque dall'inquinamento e recepimento della direttiva 91/271/Cee concernente il trattamento delle acque reflue urbane.
    (Pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 101/L alla Gazzetta Ufficiale n. 124 del 29 maggio 1999). Aggiornamento con le modifiche del D.Lgs. 152/2006 recante disposizioni in materia di tutela delle acque dall'inquinamento.

  • Il sistema BIOECOPACK deriva da un insieme di tecniche di depurazione, quali l'ossidazione biologica a fanghi attivi, percolazione, filtrazione ed MBBR.

    Comunemente viene definita biofiltrazione, dalla quale trae principale spunto, stabilizzandone però la performance nel tempo, nonostante a monte del processo vi siano notevoli variazioni di carico, sia idraulico, sia inquinante.

    Il sistema BIOECOPACK, installato a valle dei pretrattamenti chimico-fisici, questi ultimi necessari alla protezione del sistema stesso, svolge quindi una mirata degradazione biologica dei tensioattivi contenuti nei reflui pretrattati, nonché del generico carico inquinante.

  • Caratteristiche Tecniche Impianto con vasche separate


    Codice
    Articolo
    Portata
    mc/h
    Auto
    anno
    Dimensioni esterne con
    lastra di copertura (cm)
    Potenza
    Installata
    Kw.
    Volume Totale
    mc
    Peso totale copertura
    Carrabile
    h. 20 cm
    Dissabbiatura
    Disoleazione
    Biofiltrazione
    LAVA01
    1/4
    -
    125x180xh170
    125x180xh170
    125x180xh170
    0,8
    7,50
    120
    LAVA02
    4/6
    10.000
    175x180xh170
    175x180xh170
    175x180xh170
    0,8
    10,50
    135
    LAVA03
    6/8
    15.000
    175x240xh170
    175x180xh170
    175x240xh170
    1,1
    13,00
    150
    LAVA04
    8/10
    15.000
    175x180xh220
    175x180xh220
    175x180xh220
    1,1
    15,00
    160
    LAVA05
    10/12
    30.000
    175x230xh220
    175x180xh220
    175x230xh220
    1,1
    18,00
    185
    LAVA06
    12/15
    30.000
    175x230xh220
    175x230xh220
    175x230xh220
    1,1
    19,50
    195
    LAVA07
    15/18
    60.000
    246x225xh220
    246x225xh220
    246x225xh220
    1,5
    24,00
    298
    LAVA08
    18/25
    60.000
    246x275xh220
    246x225xh220
    246x275xh220
    1,5
    28,00
    320










    Caratteristiche Tecniche Impianto Compatto

    Codice
    Articolo
    Portata
    mc/h
    Auto
    anno
    Dimensioni esterne con
    lastra di copertura (cm)
    Potenza
    Installata
    Kw.
    Volume Totale
    mc
    Peso totale copertura
    Carrabile
    h. 20 cm
    Dissabbiatore Disoleatore Biofiltrazione
    LAVCA01
    1/4
    -
    175x310xh170
    0,8
    7,50
    120
    LAVCA02
    4/6
    10.000
    175x365xh220
    0,8
    10,50
    135
    LAVCA03
    8/10
    15.000
    175x515xh220
    1,1
    15,00
    160
    LAVCA04
    10/12
    30.000
    246x475xh220
    1,1
    18,00
    185
    LAVCA05
    12/15
    30.000
    246x525xh220
    1,1
    19,50
    195
    LAVCA06
    15/18
    60.000
    246x575xh220
    1,5
    24,00
    298
    LAVCA07
    18/25
    60.000
    246x675xh220
    1,5
    28,00
    320
Torna ai prodotti
Per ulteriori informazioni su Depuratori per autolavaggi clicca qui per richiedere un preventivo gratuito